CRÊPES VEGAN

Le crêpes sono una pietanza molto versatile, possono essere infatti gustate dolci o come pietanza salata, a seconda dei vostri gusti. Ecco quindi la ricetta base delle crêpes con varie idee sia dolci che salate, per farcirle in modo diverso e originale, senza l’utilizzo di ingredienti di origine animale.

05FAC239-D7C7-4574-A2C0-C2E57F3AAEDA.jpeg
Crêpe con Nutella spolverata con zucchero a velo di canna

👉🏻 Cosa ti serve?

Ingredienti 📝

– 200 gr farina di farro integrale

– 200 gr farina di Maiorca

– 400 gr latte di soia alla vaniglia

– 18 gr olio di semi di girasole

– 140 gr acqua minerale

– un pizzico di sale

– 200 gr altro latte vegetale di soia alla vaniglia (secondo necessità)

Per la farcitura dolce con “Nutella”:

– NUTELLA CIOCCOLATOSA 🍫 DEI 10 MINUTI

– NUTELLA FONDENTE VEGAN versione 2.0

🍴 Preparazione

1. In una terrina mettete le farine setacciate versando lentamente i 400 ml di latte vegetale unito con l’acqua, l’olio e un pizzico di sale. Mescolate con una frusta fino a quando il composto sarà uniforme, liscio e privo di grumi.

2. Se notate che l’impasto risulta ancora “troppo denso” e asciutto aggiungete sempre lentamente anche i restanti 200 ml di latte vegetale.

3. Lasciate riposare la pastella per almeno mezz’ora in frigorifero. Se riposa di più è anche meglio.

4. Ungete una padella antiaderente per crêpes con un filo di olio, aiutandovi con un pennello in silicone e scaldatela sul fuoco.

5. Quando sarà ben calda, versateci un mestolo di pastella (che avrete rimescolato dopo il tempo di riposo in frigorifero) e con un movimento rotatorio distribuitela su tutta la superficie.

6. Cuocete per circa due minuti e appena la crêpe si staccherà dalla padella, giratela con l’aiuto di una spatola e continuate la cottura sull’altro lato fino a quando entrambi i lati si saranno dorati.

7. Fatela scivolare sul piatto e continuate così fino ad esaurimento della pastella.

8. Guarnite le crepes a vostro piacimento. Io solitamente le guarnisco nel modo più classico è goloso: nutella vegan con sopra una spolverata di zucchero a velo di canna 🤤 oppure con granella di nocciola/mandorla/pistacchio che può essere messa sia all’interno che al di sopra della crêpe.

Crêpe con nutella vegan e pistacchi
Nutella cioccolatosa dei 10 minuti Made in Home

📒 Note

Qui vi proporrò alcune varianti diverse rispetto alla classica versione dolce con la “Nutella” .

E ora veniamo ad alcune IDEE su come farcire le CRÊPES DOLCI:

Banana 🍌 e topping al cioccolato: un classico con cui non si sbaglia mai ed è sempre molto apprezzato. Tagliate una banana a fettine non troppo sottili e rivestitela con topping al cioccolato. Mix perfetto.

Gelato 🍨 alla vaniglia o cioccolato con dentro mango o fragole fresche tagliate sottili. Per finire una spolverata di zucchero di canna a velo.

Mele 🍎 e noci: fate cuocere le mele a fuoco moderato con l’olio di riso fino a  renderle morbide, ma non disfatte. Toglietele dal fuoco e uniteci lo zucchero e i gherigli delle noci.

Crema chantilly e granella di nocciole.

Gelato alla vaniglia con cioccolato fuso sopra.

IDEE FARCITURE SALATE

  • Possiamo impiegare le crêpes in versione salata come se fossero dei cannelloni, arrotolandoli con dentro una farcitura che può essere preparata con salsa di besciamella vegan con ragù di soia o setain oppure spinaci, mescolati insieme e insaporiti con PARMIGIANO DI MANDORLE 🌱VEGAN  e formaggio filante vegan.
  • Altre versioni salate ottime, sono quelle con un ripieno a base di affettati vegan come quello a base di lupino o mopur, accompagnate da verdure come, pomodoro, lattuga o olive. Si possono aggiungere insieme o singolarmente anche formaggi spalmabili di riso o paté.

– 🌱The Happy Rabbit🐰 –

Annunci

TORTA AL CIOCCOLATO VEGAN

Processed with MOLDIV

Se siete amanti del cioccolato come me questa torta al cioccolato fa al caso vostro. È così morbida e goduriosa che crea dipendenza al primo morso e piace sempre a tutti.
Una torta dal successo assicurato, si prepara in pochissimi minuti e nonostante le apparenze non contiene latte, uova o burro di origini animali. È ottima con una semplice spolverata di zucchero a velo.

👉🏻 Cosa ti serve?

Ingredienti 📝

– 250 gr farina di Maiorca

– 50 gr amido di mais

– 40 gr di cacao amaro

– 60 gr circa gocce di cioccolato (facoltative)

– 370 ml circa di latte di soia al cioccolato o al naturale

– 140 gr di zucchero di canna

– 80 ml olio di semi

– 1 bustina di lievito per dolci

– Burro o margarina vegetale q.b

– zucchero a velo

🍴 Preparazione

1. Iniziamo pre riscaldando il forno a 180° statico-ventilato (il mio).

2. Nel boccale del bimby inserite lo zucchero di canna e polverizzatelo per 30 sec a vel 10.

3. Aggiungete ora tutti gli ingredienti nel boccale, tranne le gocce di cioccolato, il lievito e il latte che andrà aggiunto a filo dal foro una volta azionato il bimby per 2 min. vel 5.

4. Successivamente aggiungete il lievito, e mescolate altri 15 sec. vel. 5.

5. Per ultimo inserite le gocce di cioccolato e mescolate con la velocità anti orario per altri 20 secondi.

6. Imburrate (con il burro o la margarina vegetale) e infarinate una teglia da forno di 24 cm di diametro. Inserite anche un cerchio di carta da forno della misura della teglia sul fondo.

7. Cuocete in forno preriscaldato per 45 minuti (fare comunque la prova stecchino). Lasciare raffreddare completamente e servire la torta spolverizzata di zucchero a velo.

📒 Note

– Nelle antiche ricette siciliane di dolci il nome Maiorca stava ad indicare la farina di grano tenero per eccellenza. Si tratta di un antico grano siciliano con un indice di glutine basso, adatto soprattutto per i dolci. Se non trovate questa farina 🌾 potete sostituirla interamente con la farina di farro o con altre farine.

– Per chi non possiede il bimby: In una terrina inserire la farina setacciata assieme all’amido di mais, al cacao e allo zucchero di canna. Mescoliamo bene tutte le polveri e poi aggiungiamo lentamente a filo il latte di soia continuando a mescolare con l’aiuto di una frusta da cucina o di uno sbattitore elettrico. Successivamente aggiungiamo l’olio di semi e le gocce di cioccolato continuando ad amalgamare gli ingredienti. Come ultimo passaggio uniamo il lievito. Il resto rimane invariato.

– 🌱The Happy Rabbit🐰 –

TORTA MARGHERITA VEGAN

Processed with MOLDIV

La torta margherita è un dolce classico della cucina italiana amato da grandi e piccini per la sua semplicità e morbidezza. Qui da me proposto in versione vegan, è un dolce ottimo per la colazione e la merenda. È così buono che la mia famiglia onnivora lo ha molto apprezzato tant’è che non è durato più di un giorno 😋.

👉🏻 Cosa ti serve?

Ingredienti 📝

– 250 gr farina di Maiorca

– 50 gr amido di mais

– 300/325 ml circa di latte di soia alla vaniglia

– 140 gr di zucchero di canna

– 80 ml olio di semi

– 1 bustina di lievito per dolci

– un pizzico di vaniglia bourbon
(Facoltativo)

– Scorza grattugiata di un limone

– Un pizzico di curcuma

– Burro o margarina vegetale q.b

– zucchero a velo
🍴 Preparazione

1. Iniziamo pre riscaldando il forno a 180° statico-ventilato (il mio).

2. Nel boccale del bimby inserite lo zucchero di canna e polverizzatelo per 30 sec a vel 10.

3. Aggiungete ora tutti gli ingredienti nel boccale, tranne il lievito e il latte che andrà aggiunto a filo dal foro una volta azionato il bimby per 2 min. vel 5.

4. Successivamente aggiungete il lievito, e mescolate altri 15 sec. vel. 5.

5. Imburrate (con il burro o la margarina vegetale) e infarinate una teglia da forno di 24 cm di diametro. Inserite anche un cerchio di carta da forno della misura della teglia sul fondo.

6. Cuocete in forno preriscaldato per 45 minuti (fare comunque la prova stecchino). Lasciare raffreddare completamente e servire la torta spolverizzata di zucchero a velo.

IMG_2621.JPG

📒 Note

– Nelle antiche ricette siciliane di dolci il nome Maiorca stava ad indicare la farina di grano tenero per eccellenza. Si tratta di un antico grano siciliano con un indice di glutine basso, adatto soprattutto per i dolci. Se non trovate questa farina 🌾 potete sostituirla interamente con la farina di farro o con altre farine.

– Per chi non possiede il bimby: In una terrina inserire la farina setacciata assieme all’amido di mais, allo zucchero di canna e agli aromi. Mescoliamo bene tutte le polveri e poi aggiungiamo lentamente a filo il latte di soia con l’aiuto di una frusta da cucina o di uno sbattitore elettrico. Successivamente aggiungiamo l’olio di semi, la vaniglia, la scorza di limone, e la curcuma continuando ad amalgamare gli ingredienti. Come ultimo passaggio uniamo il lievito. Il resto rimane invariato.

– 🌱The Happy Rabbit🐰 –

CHEESECAKE AI FRUTTI DI BOSCO

Processed with MOLDIV

La cheesecake ai frutti di bosco é una fresca e golosa torta qui da me proposta in versione senza glutine e vegan.

Non necessita di cottura nel forno ed é facile da realizzare.

Ha una consistenza morbida ma allo stesso tempo compatta grazie all’uso di agar agar (gelificante naturale). Con l’avvento della primavera e dei suoi frutti sarà possibile realizzarla in diverse versioni.

👉🏻 Cosa ti serve?

Ingredienti per la base 📝

– 380 g biscotti senza glutine nutrisí (tipo novellino o con frutti di bosco)

– 80 g circa olio di mais o di cocco

– latte di soia (o altro latte vegetale) q.b

Ingredienti per la crema 📝

– 500 g yogurt di soia ai frutti di bosco (oppure bianco naturale)

– 200 g panna di soia

– 10/15 g di agar agar

– 100 g di zucchero di canna

– 50 ml di acqua

Ingredienti per la copertura 📝

– ½ sacchetto di frutti di bosco surgelati + frutta per decorare

– acqua q.b

– 5 g di agar agar

– 2 cucchiai 🥄 di zucchero di canna

🍴 Preparazione

1. Iniziate la preparazione della cheesecake ai frutti di bosco preparando la base: Nel bimby (o in un potente frullatore) inserite i biscotti. Azionatelo a velocità 6 .

2. Dal foro aggiungete lentamente l’olio e quanto basta del latte vegetale fino ad avere una consistenza morbida.

3. Rovesciate il composto di biscotto in una tortiera apribile da 20 cm e compattatelo bene con le mani fino ad ottenere una base liscia.

4. Riponete la base in frigo per 30 minuti circa.

5. Passiamo ora alla preparazione della crema: iniziamo montando la panna di soia a cui successivamente aggiungeremo lo yogurt ai frutti di bosco e lo zucchero di canna.

6. In un pentolino sciogliere l’agar agar in acqua. Mettetelo sul fuoco è sempre mescolando portatelo ad ebollizione.

7. Una volta sciolto il gelificante unitelo subito alla crema con un cucchiaio facendolo incorporare dal basso verso l’alto.

8. A questo punto unite la crema alla base biscottata. Livellatela bene e riponetea cheesecake in frigo per un’ora e mezza .

9. Passiamo ora alla copertura: frullate i frutti di bosco (precedentemente scongelati) con l’aggiunta di acqua fino ad avere una specie di purea di frutta semi liquida. Riponete il tutto in un pentolino con l’aggiunta dello zucchero e dell’agar agar.

10. Con l’aiuto di un frustino mescolate e cuocete fino a al momento dell’ebollizione.

11. Versate la purea di frutta sulla cheesecake e ponetela in frigo per almeno 3/ 4h o se possibile per una notte.

12. Una volta fredda staccate la cheesecake ai frutti di bosco, lateralmente dalla teglia e togliete SOLO il cerchio della tortiera.

13. Decorare con frutti di bosco e servite questo delizioso dolce freddo che sarà un piacere per il palato.

Processed with MOLDIV

📒 Note

– Se non avete necessità di sospendere il glutine dalla vostra alimentazione potete usare dei classici biscotti secchi di farro tipo “oro saiwa” .

– Lo yogurt di soia è sostituibile con la stessa quantità di formaggio spalmabile vegetale tipo “SpalmaRisella”.

– 🌱The Happy Rabbit🐰 –

CANNOLI SICILIANI VEGAN

Processed with MOLDIV

Il cannolo siciliano è il dolce per eccellenza, diventato l’effigie della pasticceria siciliana è conosciuto in tutto il mondo. Ma cosa rende i cannoli siciliani così speciali? Come si fa il guscio? Quali ingredienti compongono il ripieno? Non dovrete attendere molto per scoprirlo, quindi ecco a voi la ricetta.

👉🏻 Cosa ti serve?

Ingredienti per 8/10 cialde 📝

– 120 gr farina di Maiorca

– 15 gr zucchero di canna o di cocco

– 15 gr MARGARINA VEGAN MADE IN HOME (oppure qualsiasi altra margarina o burro di soia)

– 40 ml vino rosso o bianco oppure marsala

– 10 ml di acqua (se necessaria)

– ½ cucchiaino di cannella

– ½ cucchiaino di cacao

– 1 l olio di arachidi 🥜 (per friggere)

– cioccolato fondente fuso (facoltativo)

Per la farcitura :

RICOTTA DI SOIA

– zucchero di canna (o altri dolcificanti)

– gocce di cioccolato fondente

– ½ scorza d’arancia

– granella di pistacchio (facoltativa)

🍴 Preparazione cialde

1. Dentro il boccale del bimby versare tutti gli ingredienti secchi aggiungendo poi la margarina e lo zucchero. Impostate 3 minuti vel. Spiga.

2. Dal foro versare lentamente il vino ed eventualmente l’acqua.

3. Trascorsi i tre minuti togliete l’impasto dal boccale, rovesciatelo su un piano da tavolo infarinato e dategli una forma sferica.

4. Riponetelo in una ciotola coperta da pellicola trasparente per alimenti e lasciatelo riposare per 1h.

5. Prendete l’impasto e lavoratelo in modo da dargli la forma di un cilindro. Ricavate ora da esso almeno 8 piccoli rettangoli di pasta che andrete poi a stendere fino ad ottenere dei cerchi di sfoglia sottile.

2017-02-25 14.37.12.jpg

6. Avvolgeteli intorno alle apposite canne di metallo (precedentemente poco oleate).

Processed with MOLDIV

Processed with MOLDIV

7. Friggere in abbondante olio e una volta cotti, sfilare i cannoli (possibilmente quando sono ancora caldi) e lasciarli asciugare e raffreddare su carta assorbente.

Processed with MOLDIV

8. Una volta ben freddi prendete i vostri cannoli e macchiate sia le estremità che poco il centro dell’interno con del cioccolato fuso. Questo passaggio è facoltativo ma aiuterà a mantenere la cialda ben croccante prima di essere farcita.

Processed with MOLDIV

Processed with MOLDIV

Procedimento per la farcitura:

1. Prendete la vostra RICOTTA DI SOIA auto prodotta o acquistata in precedenza, versatela in una ciotola insieme alle gocce di cioccolato, la scorsa d’arancia e lo zucchero di canna. Lavorate il tutto con la forchetta.

Processed with MOLDIV

2. Il ripieno non va lavorato troppo, deve risultare sì cremoso ma senza esagerare (che sia grumoso o meno dipende dai gusti).

Processed with MOLDIV

3. Riempite i cannoli con la farcitura aiutandovi con una spatola apposita o un normale cucchiaino.

4. Decorate con la granella di pistacchi le estremità. Cospargerli di zucchero a velo e servire.

Processed with MOLDIV

📒 Note

– ⚠️ Riempite i cannoli solo poco poco prima di servirli , non ore prima altrimenti la cialda non sarà più così fragrante.

– Nelle antiche ricette siciliane di dolci il nome Maiorca stava ad indicare la farina di grano tenero per eccellenza. Si tratta di un antico grano siciliano con un indice di glutine basso, adatto soprattutto per i dolci. Se non trovate questa farina 🌾 potete sostituirla interamente con la farina di farro o con altre farine.

– Chi non possiede il bimby può impastare tutto “a mano “, per almeno 5/10 minuti unendo agli ingredienti secchi i liquidi. Il resto rimane invariato.

– Se non amate la ricotta o non potete assumere soia nessun problema, ci sono molti ripieni golosi che qui da me in Sicilia usiamo per i cannoli in sostituzione della ricotta. Tra questi la crema pasticcera in versione classica, al cioccolato o al pistacchio. Se volete realizzare questi gusti potete seguire le mie ricette base della CREMA PASTICCERA VEGAN  o della CREMA PASTICCERA AL CIOCCOLATO🍫FONDENTE (che troverete nei file precedenti). Per la versione al pistacchio dovete solo aggiungere un paio di cucchiai 🥄 di pasta di pistacchio alla crema pasticcera base una volta cotta.

– Attenzione ⚠️ : il ripieno con le varie creme deve essere ben cremoso e compatto, non liquido per cui aumentate la dose di amido di mais a 70 gr se seguite la mia ricetta.

– 🌱The Happy Rabbit🐰 –

 

CHIACCHIERE VEGAN 🎭

Processed with MOLDIV

Le chiacchiere, chiamate con nomi diversi a seconda delle regioni d’Italia (frappe, cenci, bugie), sono dolci tipici della tradizione carnevalesca generalmente fritti ma ne esiste anche una variante cotta al forno. Io vi propongo entrambe le versioni 😋.
L’origine delle chiacchiere è da ricercarsi in tempi molto remoti. Già gli antichi romani erano soliti preparare dolci fritti per festeggiare i saturnali (festività corrispondenti all’odierno carnevale). Tali dolci prendevano il nome generico di frictilia e, durante i festeggiamenti venivano distribuiti alla folla che in massa si riversava per le strade.

👉🏻 Cosa ti serve?

Ingredienti 📝

– 230 gr. di farina di farro

– 230 gr farina di maiorca tipo 1

– 40 gr. amido di mais oppure fecola di patate

– 100 gr. di zucchero di canna

– 60 gr  MARGARINA VEGAN MADE IN HOME (oppure qualsiasi altra margarina vegetale)

– 40 gr olio evo

– 120 gr di vino bianco o liquori vari

– 30/50 ml acqua

– 8/10 gr lievito per dolci

– metà scorza d’arancia o un 🥄 cucchiaino raso di vaniglia bourbon

– olio di arachidi per friggere (facoltativo)

– zucchero a velo
🍴 Preparazione

1. Inserire nel bimby gli ingredienti secchi e aggiungere la scorza d’arancia o la vaniglia bourbon.

2. Inserite anche la margarina e l’olio evo. Chiudere il bimby.

3. Azionatelo impostandolo tre minuti a velocità spiga.

4. Dal foro aggiungete lentamente il vino bianco o i liquori e poi l’acqua.

5. Togliere l’impasto dal bimby e avvolgere la pasta nella pellicola per alimenti facendola riposare a temperatura ambiente per 30 minuti.

6. Prendete l’impasto, dividetelo in due panetti iniziate a stendere il primo, avendo cura di mantenere l’altro sempre coperto.

7. Tagliate con una rotella dentata dei rettangoli da 10 x 6 cm e praticate un taglio anche nel centro per facilitare la cottura delle chiacchiere.

Processed with MOLDIV

8. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 10 minuti circa. Devono risultare dorate altrimenti se cotte troppo avranno l’aspetto da biscotto.

Processed with MOLDIV

9. Per la versione fritta scaldare per bene l’olio d’arachidi e immergere le chiacchiere fino a doratura completa.

Processed with MOLDIV

10. Far raffreddare e cospargere di zucchero a velo.

📒 Note

– Ricordatevi che il segreto di queste chiacchiere e riuscire a tendere la sfoglia sottile, altrimenti avrete una chiacchiera buona ma “biscottata” poiché spessa.

– Per i più golosi potete intingere le chiacchiere nel cioccolato fondente fuso.

– Per quanto riguarda i liquori consiglio il maraschino e la vodka, un abbinamento perfetto. Se invece desiderate una versione analcolica magari per i bambini potete sostituire il vino o i liquori con del latte vegetale.

– Nelle antiche ricette siciliane di dolci il nome Maiorca stava ad indicare la farina di grano tenero per eccellenza. Si tratta di un antico grano siciliano con un indice di glutine basso, adatto soprattutto per i dolci. Se non trovate questa farina 🌾 potete sostituirla interamente con la farina di farro o con altre farine.

– Chi non possiede il bimby può impastare tutto “a mano “, per almeno 10 minuti unendo agli ingredienti secchi i liquidi. Il resto rimane invariato.

– 🌱The Happy Rabbit🐰 –

CIOCCO 🍫PANCAKE 🥞 AL PISTACCHIO E YOGURT

Processed with MOLDIV

Una variante cioccolatosa dei pancake 🥞, per la vostra colazione o merenda in versione senza glutine (con farine naturali) e ovviamente Vegan. L’unione tra lo yogurt di soia al gusto pesca/mango e la granella di pistacchi rende questi pancake un piacere per il palato. Ma andiamo alla ricetta 👇🏻.

👉🏻 Cosa ti serve?

Ingredienti 📝

– 65 gr farina di riso

– 35 gr farina di mais

– 20 gr di amido di tapioca (o in alternativa di mais)

– 8 gr di lievito

– 1 cucchiaio 🥄 e mezzo di olio di mais

– 30 gr di zucchero di canna

– 20 gr di cacao amaro

– un pizzico di vaniglia bourbon

– 300 gr di latte di mandorla

🍴 Preparazione

1. In una terrina dai bordi alti versare le farine, il cacao e l’amido setacciati uniti allo zucchero di canna, il lievito, il pizzico di sale e la vaniglia. Mescolare.

2. Miscelate l’olio al latte, quindi aggiungeteli agli ingredienti secchi.

3. Lavorate il tutto con uno frustino fino ad ottenere un composto omogeneo.

4. Non è necessario il riposo (se usate il latte di mandorle) ma io consiglio comunque di riporre il composto in frigo per almeno 15 minuti.

5. Spennellate una padella anti aderente con un filo di olio e a fuoco medio-basso riscaldare la padella. Quando sarà calda versare lentamente un piccolo mestolo di pastella e cuocere i pancake fino a cottura e doratura completa per lato.

6. Servite i vostri pancake 🥞 con lo yogurt di soia alla pesca/mango, le fette di banana 🍌 e la granella di pistacchi.

IMG_0018.JPG

📒 Note

– Qualora non abbiate il latte di mandorle, potete utilizzare un qualsiasi altro vegetale di vostro gradimento ma regolatevi con la quantità, che sarà tra i 200/250 ml poiché di solito le altre bevande vegetali sono più “liquide” e meno dense rispetto al latte di mandorla. In questo caso sarà necessario far riposare 30/45 minuti in frigo l’impasto prima di procedere con la preparazione dei pancake.

– Questa ricetta è realizzabile anche con altre farine. Io consiglio la farina di farro o le farine derivanti da grani antichi siciliani come la farina di grano tenero ” Maiorca” tipo 1 che ha un basso contenuto di glutine.

– 🌱The Happy Rabbit🐰 –